Caro cliente, stiamo lavorando per migliorare l'esperienza d'acquisto e la nostra offerta prodotti

La vendita online dei nostri prodotti è momentaneamente sospesa, ma puoi sempre effettuare qualunque richiesta nelle seguenti modalità:

Telefono: +39 349 06 83 606

Email: info@mabonfoodsrl.com

Grazie! a presto, con importanti novità!

Sicilia & Tradizione

I Giganti di Messina

 
 
 

I Giganti di Messina, sono rappresentanti da Mata, una donna bianca e Grifone, un guerriero nero. Sono due alte e gigantesche figure di cartapesta che vengono portati a spalla o trainati, sui cavalli al ritmo di tamburi, per le vie di Messina,
I Giganti sono identificati nei leggendari fondatori della città di Messina e da questo deriva la loro importanza nella tradizione folcloristica. Le statue derivano dai Giganti processionali dell'antica tradizione spagnola, ancora oggi presenti in molte zone della Spagna e usati in occasione di tante festività.
Nel corso della storia i due giganti Mata e Grifone sono stati identificati con varie figure mitologiche, quali Kronos e Rhea, Cam e Rea, Zanclo e Rea, Saturno e Cibele;
Si narra che ai tempi delle invasioni saracene in Sicilia, nel periodo 970 d.C., un invasore moro di nome Hassas Ibn-Hammar, grandissimo, sbarcato a Messina si innamorò della cammarota Marta figlia di re Cosimo II da Casteluccio.
Il nome Marta, diviene nel linguaggio popolare Mata. L’invasore chiese la mano di quest’ultima ma le loro nozze furono celebrate solo dopo la conversione del moro al cristianesimo. Il nome del Moro, da Hassan divenne Grifone per la sua grande mole.
Mata e Grifone prosperarono ed ebbero moltissimi figli: i messinesi. Questa versione è riscontrabile dalle scritture di alcuni autorevoli storici antichi, dai quali si evince che Mata e Grifone sarebbero i mitici fondatori di Messina: Saturno Egizio e la moglie Rea o Cibale.

I Giganti di Messina, articoli su Sicilia e tradizioni siciliane

I Giganti di Messina, tradizioni siciliane, approfondimenti

Realizzazione sito web Synthetic Lab