Caro cliente, stiamo lavorando per migliorare l'esperienza d'acquisto e la nostra offerta prodotti

La vendita online dei nostri prodotti è momentaneamente sospesa, ma puoi sempre effettuare qualunque richiesta nelle seguenti modalità:

Telefono: +39 349 06 83 606

Email: info@mabonfoodsrl.com

Grazie! a presto, con importanti novità!

Blog

Processione dei Misteri di Trapani

La Processione dei misteri si svolge a Trapani il Venerdì santo, da 400 anni.
L'origine è spagnola, dalle antiche Casazas e, infatti, ha analogie importanti con le feste andaluse.
La processione è composta da 20 gruppi sacri. Viene considerata la più lunga manifestazione religiosa italiana dopo la Sagra di sant'Efisio che dura ben 4 giorni.
La Storia  narra che fu la Confraternita del Preziosissimo Sangue  che nei primi anni del XV secolo provvide alla costruzione dei primi gruppi statuari, affidando tale incarico agli artisti trapanesi. Dal 1539 al 1582 la Confraternita di San Michele ebbe sede nell'edificio annesso alla chiesa di San Michele, sino a quando non dovette cedere, su decisione del Senato, tale edificio ai padri Gesuiti che erano giunti a Trapani nel 1561.
La rappresentazione scenografica dei Misteri è ambientata più nell'epoca medievale che ai tempi dell'occupazione romana della Palestina. Si possono notare soldati dalla divisa spagnoleggiante o elmi sostituiti da immaginari pennacchi, per non dir poi che spesso i volti di alcuni personaggi (come il giudeo della Spogliazione) altro non erano che raffigurazioni di uomini dell'epoca (nel caso specifico, sembra che il giudeo fosse tal Setticarini, l'aiutante del boia allora presente a Trapani).
I Misteri sono la rappresentazione artistica della morte e passione di Cristo, in totale sono 20 gruppi sacri, di cui due simulacri di Gesù Morto e di Maria Addolorata. La tecnica di realizzazione delle statue, iniziata da Giovanni Matera, consiste nello scolpire nel legno i volti, le mani ed i piedi, così come di legno è lo scheletro. Per la realizzazione di questi gruppi non ci si ispirò all'iconografia classica, ma ad episodi citati nei sacri testi o nei vangeli apocrifi ed aggiungendo anche delle personali interpretazioni, e gli artisti trapanesi seppero dare a questi gruppi una dinamicità rappresentativa unica nel vasto panorama delle sacre rappresentazioni.
Le più antiche vare sono state intagliate dagli artigiani trapanesi con le raffigurazioni di putti, simboli del ceto di appartenenza o vedute di Trapani.
Le decorazioni sono, prevalentemente, di opere realizzate in argento, anche se non mancano decorazioni in oro e in corallo.

NEWSLETTER

Processione dei Misteri di Trapani, articoli su Sicilia e tradizioni siciliane

Processione dei Misteri di Trapani, tradizioni siciliane, approfondimenti

Realizzazione sito web Synthetic Lab