Caro cliente, stiamo lavorando per migliorare l'esperienza d'acquisto e la nostra offerta prodotti

La vendita online dei nostri prodotti è momentaneamente sospesa, ma puoi sempre effettuare qualunque richiesta nelle seguenti modalità:

Telefono: +39 349 06 83 606

Email: info@mabonfoodsrl.com

Grazie! a presto, con importanti novità!

Sicilia & Tradizione

Piazza Armerina

Piazza Armerina  è un comune italiano di 22.077 abitanti della provincia di Enna in Sicilia.
Già comune in provincia di Caltanissetta, quando la provincia di Enna non era ancora stata istituita, poi entrata a far parte di quest'ultima provincia, è patrimonio dell'UNESCO dal 1997 per la sua Villa del Casale.
Dai ritrovamenti numismatici presenti sul Monte Naone non lungi dall'abitato si può presumere che qui esistesse un abitato di età greca, forse una sub-colonia di Gela e più precisamente la Hybla Geleatis di cui fa menzione Tucidide in seguito chiamata Stiela. Sulla storia poi di Piazza dove è attualmente ubicata si sa con certezza solo dalla dominazione normanna in poi, in riferimento alla ricostruzione della città nel 1163 ad opera di Guglielmo II.
Piazza diviene sede di tribunali nel periodo federiciano e nel 1459. Nel 1517 Carlo V la fregia del titolo di Città, chiamandola sovente Opulentissima. In questo periodo Piazza è capitale di una Comarca che riunisce a sé i diversi paesi lombardi, accomunati da un linguaggio e una storia comuni. Dal 1689 fino al 1817 è sede della quarta Università del Regno[10]. Dal 1817 è anche sede di vescovato, mentre ottiene il titolo di Armerina nel 1863. Persa la sua egemonia sul territorio venne accorpata al Vallo di Caltanissetta e dal 1926 passò alla Provincia di Enna.
Molto interessanti la Chiesa di S. Stefano nonché alcuni stupendi siti archeologici quali appunto la Villa del Casale, dimora rurale tardo-romana i cui resti sono situati nell'immediata periferia della città, ricca di splendidi mosaici per un insieme di circa 3500 m². Dal 1997 fa parte dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.
Altri edifici religiosi come la Cattedrale di Piazza Armerina, dedicata a Maria Santissima Delle Vittorie. La Chiesa di San Rocco (anche detta di "Fundrò"), risalente al 1613 dotata di campanile a vela e ricco portale barocco. I locali dell'annesso convento benedettino ospitano gli uffici comunali.

 

Piazza Armerina, articoli su Sicilia e tradizioni siciliane

Piazza Armerina, tradizioni siciliane, approfondimenti

Realizzazione sito web Synthetic Lab